Classico Italiano

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Ricette tipicamente italiane

…a breve le altre

Risotto agli asparagi, morbido e cremoso

Ciao amici, come prima ricetta, voglio condividere con voi qualcosa della mia ‘vecchia terra’, il luogo dove sono nata, il bel Piemonte…e qui c’è il risotto!
Sono nata in mezzo ai campi di riso Arborio: così oggi, prima primavera, ho pensato, bene, facciamo cuocere un piatto fresco, morbido e cremoso: Risotto con gli Asparagi!

Ci sono molti modi per preparare un buon risotto, ma alcuni passi sono importanti per avere successo. Per il risotto, avrete bisogno di un largo tegame o una padella da sugo, un cucchiaio di legno per mescolare, e il riso Arborio (quello che mantiene una buona forma, e se cotto nel modo giusto che non si attacca), ma più di ogni altra cosa, questo piatto ha bisogno di un po’ di tempo, un po’ d’amore! In realtà, non c’è bisogno di ‘controllarlo’ durante tutta la preparazione, ma è necessario seguirlo e mescolare di tanto in tanto.

Ingredienti: 4 porzioni

  • 2 tazze di riso Arborio
  • 8-9 tazze di brodo vegetale o brodo di pollo
  • 1/2 scalogno tritato o 1 cipolla media
  • 2 foglie di alloro
  • mezzo mazzetto di asparagi, cotti e tagliati a pezzetti
  • 1 bicchiere di vino bianco secco, a temperatura
  • 2 cucchiai di burro
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • parmigiano grattugiato o pecorino misto
  • sale e pepe, una spruzzata di noce moscata

Come si prepara:

Io di solito uso 3 pentole, una per il brodo, una per gli asparagi e le erbe aromatiche e uno per il risotto.

  • Portare a riscaldare il brodo. Mettere in una casseruola 1 cucchiaio di olio d’oliva, 1 scalogno tritato, gli asparagi a pezzetti, un pizzico di sale e pepe, e mescolate. Quando gli asparagi cominciano ad essere teneri, aggiungere un mestolo piccolo di brodo e l’alloro (o anche il prezzemolo tritato). Coprire, abbassare la fiamma al minimo e lasciate cucinare per circa 5-7 minuti. Mettere da parte, scoprire.
  • In una casseruola larga, sciogliere il restante burro con l’olio d’oliva a fuoco medio, aggiungere 3 scalogni tritati, circa 4-5 minuti. Aggiungere il riso e mescolare, lasciar cuocere circa 4 minuti fino a quando i chicchi di riso rimangono quasi trasparenti.
  • Questa è la parte delicata! non lasciare bruciare o far diventare marrone i chicchi! Aggiungere tutto il vino bianco e coprire con uno dei 2 mestoli di brodo, quanto basta per coprire il riso sulla parte superiore. Mescolare e ridurre la fiamma, lasciare cuocere scoperto fino a quando il primo brodo non sarà del tutto assorbito.
  • Controlla il tuo risotto, di tanto in tanto e quando il brodo è assorbito aggiungerne ancora un po’, nello stesso modo. Il riso Arborio deve cuocere tra i 17 e i 20 minuti. Dopo 15 minuti, assaggiare il risotto, controllando la tenerezza. Il risotto deve essere tenero ma leggermente croccante e cremoso, quasi denso, non asciutto.
  • 2 o 3 minuti prima che sia pronto, aggiungere gli asparagi e il mix di scalogno, mescolare, salare e pepare a piacere. Cospargere con la noce moscata. Togliere dal fuoco, aggiungere il parmigiano, mescolare con parmigiano o pecorino e/o pezzi di taleggio per renderlo più cremoso e gustoso. Questo momento è chiamato ‘mantecare il risotto’. In Italia, lo lasciamo stare con il formaggio caldo in fusione, momento in cui tutti i sapori si uniscono.
  • Servire subito, sarà cremoso e delizioso! Come piatto principale o come contorno con un merluzzo alla griglia o al limone, oppure un petto di pollo alle erbe. Godetevelo!

La Peperonata

Tutti i sapori mediterranei si fondono in questo piatto semplice e meraviglioso – ma così versatile! – Preparato con peperoni colorati, qualche fetta di pomodoro, basilico, cipolla e aglio.

Mi piace preparare la peperonata nel modo più semplice (ed italiano)… e diciamo anche assaggiarla dalla pentola! E’ buona! Così gratificante… può essere un pasto completo, o il contorno perfetto per le salsicce alla griglia, o il sugo per la pasta, o addirittura un antipasto vegetariano da unire a qualche patata lessa e riso. Tutto a vostro piacere!!! La Peperonata, con la tua creatività, può essere quello che vuoi che sia…


Ingredienti: 4 porzioni

  • buon olio d’oliva italiano
  • 2 cipolle medie affettate sottili
  • 4-5 spicchi d’aglio tritato sottile
  • 1 o 2 peperoni gialli, tagliati in 5-6 pezzi
  • 1 peperone rosso tagliato a pezzi
  • 1 peperone verde tagliato a pezzi
  • 1 pomodoro medio succoso, pulito e affettato
  • basilico fresco, prezzemolo fresco, timo secco e/o origano
  • 50ml di acqua tiepida

Come si prepara:

  • In una padella medio-grande padella, scaldare l’olio d’oliva e iniziare con l’aglio (tieni da parte una testa) a fuoco medio. Dopo 1-2 minuti aggiungere la metà delle cipolle, mescolare, e cucinare fino a quando non saranno ben rosolate.
  • Aggiungere i peperoni, le cipolle rimanenti e far saltare, mescolando spesso per circa 8 minuti. Cospargere con 2 pizzichi di sale buono.
  • Quando la mix inizia ad “appassire”, aggiungere il pomodoro, l’aglio rimasto, 50ml di acqua tiepida, prezzemolo fresco, origano essiccato. Coprire e cuocere a fuoco medio basso per qualche minuto, mescolando alcune volte. POrtare a fuoco medio, scoprire, mescolare bene, cospargere di sale e pepe a piacere, aggiungere l’olio d’oliva e far cucinare per ancora 3 minuti.
  • Spegnere il fuoco, aggiungere come tocco finale una buona manciata di basilico fresco tritato. (Se vi piacciono i peperoni belli sodi, il tempo di cottura dovrebbe essere di circa 12-15 minuti, se invece preferite un po’ più morbidi sono necessari circa 20 minuti).

La peperonata è Pronta, deliziosa!!

Il ragù di Vittoria

Nella tradizione italiana, tutto è fatto in casa! Deliziosi piatti come arrosti, tagliatelle, ravioli, lasagne, e salse, sono rapidamente fatti quasi tutti i giorni…
Oggi voglio condividere con voi il Ragù di Vittoria: la deliziosa “salsa Bolognese”!


Ingredienti: 4 porzioni

  • 1/2 cipolla tagliata a cubetti
  • 6-7 cucchiai di buon olio d’oliva di qualità
  • 2 noci di burro
  • 1/2 bicchiere di buon vino rosso
  • 250g di carne macinata di vitello – dovrebbe essere di vitello
  • 1 barattolo di pomodori pelati di buona qualità possono
  • sale qb

Come si prepara:

  • In un pentola versare l’ olio d’oliva, e aggiungere le cipolle. Cuocere a fuoco medio fino a far rosolare. Quindi aggiungere le carne macinata di vitello e lasciare cuocere finché l’acqua è stata assorbita, mescolando ogni tanto.
  • È il momento di versare il vino, cuocere ancora per 2-3 minuti, mescolare bene e salare a piacere.
  • Aggiungere i pomodori pelati e lasciar cuocere a fuoco basso per circa un’ora, poi aggiungere le 2 noci di burro.
  • E’ pronto, è pronto… Quale tipo di pasta scegliere oggi? Maccheroni o tagliatelle? Fusilli, perchè no?!
  • Qui va bene tutto, è semplicemente un perfetto e delizioso piatto italiano!

Buon Appetito!

Involtini di vitello con pancetta, mozzarella affumicata e salvia

E’ uno dei classici italiani, dove i sapori si fondono con entusiasmo, lentamente e delicatamente in bocca, riempiendoci di gioia.

Possono essere seriviti come secondo piatto, o perchè no? con un risotto ai porcini, o del riso bianco al vapore…sono Assolutamente deliziosi!
Ingredienti: 4 porzioni

  • 8-10 fette di carne di vitello
  • 8-10 fette di pancetta tagliata sottile
  • fette sottili di mozzarella affumicata
  • alcune foglie di salvia
  • prezzemolo tritato
  • 1 cipolla tritata
  • 1/4 di vino bianco a temperatura ambiente
  • brodo di pollo caldo
  • 6-7 cucchiai di olio d’oliva
  • 4 cucchiai di panna liquida
  • stuzzicadenti
  • sale e pepe


Come si preparano:

  • Stendere la carne sul tagliere, cospargere con un po’ di pepe,appoggiarci sopra una fetta di pancetta, 1 o 2 pezzetti di mozzarella affumicata, 1 foglie di salvia, un po’ di prezzemolo.
  • Arrotolare la carne con all’interno questo mix e fissare bene le con gli stuzzicadenti.
  • In una padella versare l’olio d’oliva, far soffriggere la cipolla a fuoco medio. Aggiungere gli involtini, girandoli con cura più volte, fino a che non saranno ben rosolati su ogni lato, quindi per 8-10 minuti. A vostro piacimento durante la cottura aggiungere ancora un po’ di cipolle e perzzettini di pancetta.
  • A questo punto, sfumare con il vino, (aggiungere il vino bianco). Lasciare cuocere, a fuoco medio basso per altri 2/3 minuti, aggiungere 2 cucchiai di brodo di pollo caldo e la panna e terminare la cottura per altri 2 minuti, fino a che il tutto sembrerà ben amalgamato.

Assolutamente delizioso!

Pappardelle alla Crema di Limone

Delicious Pasta Time today!
Se vi piace il gusto di limone fresco tanto quanto me, amerete questo piatto di pasta, che nascondo un retrogusto anche un po’ piccante. La ricetta è semplice da fare, con pochi ingredienti e la preparazione è molto veloce. Scegli un tipo di pasta lunga, e perchè nona anche larga, come le pappardelle per gustare al meglio questa crema al limone, parmigiano con un tocco di pancetta croccante.


Ingredienti: 4 porzioni

  • 300g (o poco più) di pappardelle, fettuccine o spaghetti
  • scorza di limone grattugiata (circa 3 limoni)
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 vasetto di panna liquida da cucina/panna da montare
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di succo di limone fresco
  • 1 cucchiaino di capperi
  • 4/5 fette sottili di pancetta
  • prezzemolo fresco tritato
  • un buon pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di pepe macinato fresco

Come si preparano:

  • Riscaldare il forno a 200° C, mettere le fette di pancetta su una teglia con carta da forno, per circa 5 minuti, fino a far diventare croccante.
  • Lavare accuratamente i limoni, grattugiare la scorza, evitando di raggiungere la parte bianca che è amara. Dell’interno, spremere circa 2 cucchiai da tavola di succo di frutta, e tenere da parte.
  • Mentre la pasta cuoce secondo le indicazioni sulla confezione, in una padella larga versare la panna e portate ad ebollizione. Togliere dal fuoco, aggiungere la scorza di limone, coprire e lasciar riposare per 10 minuti.
  • Scolate la pasta “al dente”. Nella stessa pentola della pasta, far sciogliere il burro, la crema di limone e i capperi. Aggiungere il pepe, metà del parmigiano, e il succo di limone. Riportare sul fuoco basso e far saltare delicatamente per 3/4 minuti, aggiungendo magari un goccio d’acqua per non far incollare la pasta.
  • Impiattare e cospargere ancora di parmigiano, rompere la sul pancetta abbrustolita, guarnire con prezzemolo e servire…!

Lemony delizia! Buon Appetito…

Cotolette alla Milanese

Si tratta di una semplicissima ricetta italiano, fatta con pochi ingredienti: qui con carne di vitello, ma anche deliziosa anche con carne di pollo.

Ingredienti: 6 porzioni

  • 4 uova grandi
  • pangrattato
  • 6 fettine di carne di vitello sottili ma di media grandezza
  • sale e pepe nero appena macinato
  • olio e burro
  • 1 limone tagliato a spicchi
  • 3 cucchiaini di capperi

Come si preparano:

  • Stendere la carne, rimuovere eventuali nervature o parti grasse. Se le fette sono molto grandi tagliarle a metà.
  • In un piatto rompere le due uova con un cucchiaio di latte e sbattere con una forchetta, quindi unire una grattugiata di pepe ed un pizzico abbondante di sale. In un altro piatto versare il pangrattato.
  • Prendere ad uno ad uno le fette di carne, passarle nell’uovo, quindi nel pangrattato e metterle in un piatto.
  • Al termine della prima panatura, se piace, se ne può fare un’altra.
  • In un padellino scaldare abbondante olio extravergine di oliva. Quando è ben caldo tuffarvi le cotolette. Non riempire troppo il padellino per non far diminuire eccessivamente la temperatura. Nel caso, effettuare più cotture consecutive.
  • Quando la superficie della panatura risulterà ben dorata, scolare le cotolette e porle su un piatto con carta da cucina asciugandole accuratamente e regolare di sale.

Servire con spicchi di limone, un cucchiaino o due di capperi, piccole patate sautè, una fresca insalata con scaglie di parmigiano …
A tavola, Buonissimo, Buon Appettito!

Pesche alla monferrina

Oggi come ieri, nelle piccole città, i giardini d’estate e cortili hanno alberi di pesco su cui crescono succose grandi pesche gialle… questa semplice ricetta è uno dei miei dolci d’estate, uno di quei dolci della nonna! Ciao Cara Nonna questo è semplicemente favoloso!


Ingredienti: 6 porzioni

  • 4 grandi pesche gialle mature ma ancora sode
  • polpa di 1 pesca molto matura
  • 12-15 Amaretti
  • cacao amaro
  • 4-5 cucchiai di zucchero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 cucchiaio di mascarpone
  • 1 cucchiaio di liquore Amaretto (opzionale)
  • 2-3 fiocchi di burro

Come si preparano:

  • Riscaldare il forno a 180° gradi di calore.Lavare e asciugare le pesche, dividerle e scavare una conca al centro in cui poi versare il mix di cioccolato e ametto. Tenere la polpa tolta da parte.
  • Rompere gli amaretti a pezzi. In un frullatore unire, cioccolato grattugiato, gli amaretti, tutta la polpa tolta dalle pesche più quella di una pesca intera, il tuorlo d’uovo, 3 cucchiai di zucchero, il mascarpone, (il liquore all’amaretto se le volete ancora più gustose).
  • Imburrare una teglia da forno, imburrare, e appoggiare le mezze pesche in modo che si tengano su una con l’altra. Riempire abbondantemente le pesche con il composto di cioccolato all’amaretto.
  • Cospargere ognuna con ancora un po’ di amaretti sbriciolati e posare su ognuna un fiocco di burro.
  • Infornare per 30-35 minuti. Quando si forma una crosta leggermente croccante sono pronte…

la vostra cucina profumerà di pesche calde!!!Servire singolarmente o con una pallina di buon gelato alla vaniglia! Semplicemente delizioso!!!

La panissa

Tutta la mia famiglia, da parte di mamma, viene dal Piemonte, dove ci sono i campi di riso più grandi d’Italia, quelli in cui crescono il riso Arborio e Vialone. Sono nata e cresciuta lì con i miei nonni o un po’….
Mia nonna Giovanna, era una grande cuoca e il mio mondo era, a parte la scuola, “assistere” in cucina.
Il risotto era una tradizione settimanale, seguendo le stagioni e gli ingredienti a disposizione, come Risotto ai Funghi in autunno o Risotto agli Asparagi in primavera.

La Panissa è uno dei più antichi piatti della nostra regione, quello dei coltivatori di riso, dei raccoglitori di riso (che a quel tempo era raccolto a mano) mangiato quasi ogni giorno, durante la stagione del raccolto, da secoli…

Credetemi o no credo ma credo davvero che la mia passione per la cucina sia iniziata proprio lì, nella cucina della nonna Giovanna.

Ingredienti: 4 porzioni

  • 300g di riso Vialone, Arborio o Carnaroli
  • 1 barattolo di fagioli borlotti
  • 70g di salsiccia
  • 1 lt di brodi di carne
  • 1 cipolla
  • olio d’oliva
  • burro
  • pepe nero

Come si prepara:

  • Aggiungere al brodo di carne, i fagioli di Saluggia sgranati (vanno bene anche quelli gi cotti)
    Coprire con un coperchio e cuocere a fuoco lento fino a quando i fagioli si rompono.
  • In una padella mettere il salame o la salsiccia, due cucchiai d’olio, un pezzo di burro e la cipolla tagliata in julien.
  • Fare soffriggere, versarvi il riso, mescolare bene e unire il brodo fino a coprire il riso. Pepare.
  • Continuare la cottura aggiungendo poco alla volta il brodo, per non far mai seccare il riso.

A fine cottura unire i fagioli rimasti e servire.
Buon Appetito!!

Insalata di Pasta Fresca Rotini con pomodori secchi con Rucola e Chorizo

Un ciuffetto di rucola fresca aggiunto ad alcuni altri pochi ingredienti nel mio frigorifero, mi ha ispirato per un’insalata croccante dal sapore un po’…caldo!
Facile e veloce, ci sono due opzioni:
1. Insalata di Rotini con rucola e chorizo e pomodori secchi
2. Insalata di Rotini con pomodori secchi e aglio
Non c’è niente di meglio!


Ingredienti: 4 porzioni

  • olio d’oliva
  • 1 cipolla tritata finemente
  • 3 spicchi di aglio tagliato a fettine sottili
  • 1/2 peperone verde e 1/2 peperone rosso, tagliato a fettine sottili
  • un vasetto di pomodori secchi
  • peperoncino a scaglie
  • alcune pezzetti di chorizo
  • scalogno finemente tritato fresco
  • 3 pomodori di medio/piccoli tagliati a pezzetti
  • rucola fresca
  • 300g di rotini o pasta corta, come le farfalle
  • limone

Come si preparano:

  • Far soffriggere la cipolla e le fettine di aglio, aggiungere il peperone, e lasciare cuocere lentamente per 3-5 minuti per ammorbidire senza bruciare il tutto.
  • Aggiungere i pomodori e 3-4 pomodori secchi tagliati a metà, e lasciare cucinare per altri 5 minuti.
  • Cuocere la pasta in acqua bollente secondo le indicazioni della confezione. Scolarla e sciacquarla con acqua fredda.
  • Versare in una ciotola la pasta, la rucola e il nostro soffritto coi peperoni. Guarnire con olio d’oliva, limone, sale e pepe e parmigiano a piacere.

A vostra scelta servire subito o far raffreddare un po’.
Deliziosa!
Insalata di Rotini con pomodori secchi e aglio


Nella padella del preparato con i peperoni.
Tener il fuoco basso, aggiungere 4 cucchiai di panna e la pasta. Mescolare bene.
Prima di servire, cospargere con il parmigiano e il peperoncino, sale e pepe a piacere.

Gnocchetti fatti in casa al pesto

Come è il delizioso il profumo delle foglie di basilico fresco tritato, “pestate” dolcemente nel mortaio con aglio, olio d’oliva e parmigiano e/o pecorino. Niente mi ricorda di più l’Italia di questo meraviglioso mix mediterraneo fatta da ormai da secoli.


Ingredienti: 4 porzioni

  • 300g di gnocchetti
  • 3 mazzetti di basilico fresco
  • 2-3 spicchi d’aglio tritati
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva italiano
  • 2 cucchiai di Pecorino
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • sale a grani
  • una manciata di pinoli
  • alcune buone mani, pazienza e amore

Come si prepara:

  • Lavare le foglie di basilico e lasciarle asciugare su un tovagliolo di carta, durante il lavoro.
  • Nel mortaio aggiungere l’aglio tritato con un po’ di sale a grani(pochi). Con un movimento rotatorio schiacciare l’aglio e il sale (che contribuirà poi a macinare il basilico)
  • Aggiungere metà delle foglie di basilico (circa 30) e con un movimento rotatorie rompere il tutto delicatamente, finché non sarà ridotto in piccoli pezzi, quasi polpa. Non schiacciare, avrebbe distrutto il suo profumo meraviglioso.
  • Aggiungere i pinoli, la loro dolcezza regolerà il gusto.
  • Aggiungere il formaggio e l’altra metà del basilico. Mescolare bene nel mortaio, quindi aggiungere l’olio d’oliva a piccole gocce, e continuare a mescolare.
  • Regolarsi con la quantità d’olio, perchè non sia nè secco nè troppo oleoso.
  • Cuocere i Gnocchetti, servire aggiungendo il pesto e una grattata di parmigiano o pecorino.

Il vostro pesto sarà delizioso su trofie, spaghetti, crostini, e perchè no?! anche su pomodori e insalata di patate, asparagi, pollo alla griglia… e molti altri. Delizioso!!!

Bistecca alle erbe, pepe e vino bianco servita con Polenta alla fontina e ragù

La polenta è un alimento di base del Nord Italia.
In passato, era un pasto dei poveri, ed è stato migliorato con tutte le salse possibili e il formaggio. In questa ricetta, la fusione di sapori della terra con il ragù e una bistecca al vino e pepe, renderà una normale polenta, un piatto gustoso!!


Ingredienti: 4 porzioni
Il ragù di salsiccia

  • 3 salsicce
  • 2-3 spicchi d’aglio tritati
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 3 pomodori freschi
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • qualche cucchiaio di acqua calda

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Per la Polenta

  • polenta
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1/2 o 1 tazza di panna
  • 1 cucchiaio di burro
  • 150g di formaggio grattugiato tipo fontina

Per la Bistecca

  • 4 bistecche o fettine di carne
  • 2/3 di un bicchiere di vino bianco
  • 1 cucchiaio di trito di erbe fresche o secche
  • 2 cucchiai di pepe macinato
  • pizzichi di sale a vostro gusto
  • 1 fetta di burro

Come si prepara:
Per il ragù

  • Inizia a far soffriggere, in in una padella media, l’aglio, a cui andrà aggiunta la salsiccia. Cucinare fino a farla rosolare.
  • Aggiungere il vino, farlo evaporare, mescolare, aggiungere passata di pomodoro o tagliate. Pepare e aggiustare di sale.
  • Mescolare bene. Abbassare il fuoco a basso, coprire, controllando frequentemente.

Per la polenta

  • In una grande pentola grande, far bollire l’acqua salata, versare la polenta e mescolare continuamente. Aggiungere il burro, mescolare.
  • Quando ben addensata aggiungere panna, e i 2/3 della fontina. Mescolate di nuovo bene. Tenere in caldo. La polenta deve essere cremosa, morbida e non troppo salata.

Per la Bistecca

  • Nel frattempo in una padella, far saltare nel burro le bistecche, aggiungendo sale e pepe a piacere. Sfumare con il vino bianco, aggiungere le erbe aromatiche, e cucinare per ancora 2-3 minuti.
  • Servire immediatamente, gustatevelo!!

Deliziose pappardelle con porcini e salsiccia

Tutti i sapori d’ottobre si combinano in questo piatto… un piatto perfetto per un pasto da godersi con calma, seduti a tavola, chiaccherando e divertendosi, il piatto perfetto per una di quelle cena come quelle dopo le lunghe passeggiate nelle notti di Halloween.
Profumi di terra e pappardelle calde!


Ingredienti: 6 porzioni

  • 2 salsicce fatte a piccoli pezzi
  • 4 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di burro vegetale
  • 100g di funghi porcini
  • 1 porro grande affettato e tagliato
  • 1 cipolla a dadini
  • 1/2 tazza di pomodoro fresco a dadini
  • 2 spicchi d’aglio affettati
  • 300g pappardelle qualità eccellente di grandi dimensioni
  • sale e pepe 1 cucchiaino ciascuno o al gusto
  • 1/2 tazza di parmigiano fresco
  • 2 di salsa di pomodoro (basilico o funghi)
  • 1/2 tazza di prezzemolo fresco tritato

Come si prepara:

  • In una grande padella antiaderente, aggiungere le salsicce di carne, far rosolare, senza bruciare, (scolando eventualmente un po’ di grasso) poi tenere da parte.
  • Nella stessa padella aggiungere 3 cucchiai di olio d’oliva, i porri e le cipolle, cuocere fino a quando saranno dorati… aggiungere il vino bianco, aggiustare di sale e pepe.
  • Aggiungere i pomodori a dadini, far rosolare per 4 minuti, aggiungere brodo appena a coprire la salsiccia, coprire la padella e cuocere lentamente a fuoco lento.
  • Allo stesso tempo, in una seconda padella mettere il burro e 1 cucchiaio di olio d’oliva, i porcini, gli spicchi d’aglio e far rosolare per 3 minuti. Aggiungere qualche cucchiaio di brodo per non far attaccare il composto, aggiustare sale e pepe, e continuare la cottura coprendo con il coperchio.
  • Quando i porcini saranno cotti, unire in questa seconda padella il ragù di salsiccia e mescolare bene. A vostro piacere aggiungere ancora un po’ di salsa di pomodoro e/o ancora un po’ di brodo.
  • Termirare la cottura a fuoco lento, fino a che il ragù non sarà più liquido.
  • Nel frattempo, portare una grande pentola di acqua salata a bollore, cuocere la pasta, mescolando di tanto in tanto, tra 9 a 11 minuti secondo le istruzioni riportate sulla confezione.

Servire immediatamente, aggiungendo a vostro piacere pepe e parmigiano.
Presto presto… tutti a tavola, é buonissimo!

Tiramisù al limone

Un classico della tradizione italiana, qui rivisitato con una nota di fresco Limoncello… uno dei miei dolci preferiti dal mio goloso marito, il suo dolce di compleanno!!!


Ingredienti: 6 persone

  • 250 gr savoiardi
  • 250 gr mascarpone
  • 250 gr panna per dolci
  • 2 tuorli
  • 40 gr zucchero
  • 40 ml limone
  • 40 gr zucchero;
  • 1 buccia di limone grattugiata
  • Per la bagna dei savoiardi:
  • 60 ml di acqua
  • 50 gr di zucchero
  • 50 ml di limoncello;
  • 1 buccia di limone

Come si fanno:

Crema al Limone:

  • Grattugiate la buccia di limone e lasciatela in infusione nel suo succo per circa venti minuti. Poi prendete un tegame aprite le uova e sbattete i tuorli con lo zucchero. Filtrate il succo di limone e aggiungetelo al composto con i tuorli e lo zucchero.
  • Mettete il composto sul fuoco e lasciate cuocere la crema al limone per 5 minuti. Non appena la crema sarà cotta, aggiungete dei pezzetti di burro, mescolate con un cucchiaio di legno fino a fare sciogliere completamente il burro. Coprite la crema con la pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero.

Bagna per il Tiramisù Al Limone:

  • Mettere a bollire l’acqua con lo zucchero e la scorza di limone per circa 1 minuto. Lasciate intiepidire e aggiungete il limoncello.

Tiramisù:

  • Prendete una terrina aggiungete il mascarpone e la crema al limone appena uscita dal frigo. Lavorate tutto con un cucchiaio di legno. Montate a neve la panna e aggiungetela al composto a base di mascarpone e crema al limone. Continuate ad amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Prendete una pirofila e cominciate a bagnare i savoiardi con la bagna al limone e a disporli sul fondo della pirofila. Sopra aggiungete metà della crema al limone e ripetete la procedura con i savoiardi, la bagna e nuovamente la crema al limone. Con la crema rimasta e con la buccia di limone fate delle decorazioni sul vostro Tiramisù.
  • Mettete il Tiramisù al Limone in frigo e lasciatelo riposare per almeno 3 ore

Straccetti di pollo in crosta Panko, con broccolini al parmigiano, funghi trifolati e polenta al tartufo

Con l’arrivo di giornate più fredde penso che un piatto semplice di pollo sia una delle cose migliori, soprattutto se servito con un contorno di broccoletti e polenta. Semplice e delizioso!


Ingredienti: 4 porzioni

Broccolini:

  • 1-2 mazzetti di broccolini, steli tagliati
  • 2/3 di una tazza di acqua
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 spicchi di aglio tritato
  • 3 cucchiai di parmigiano

Brodo vegetale:

  • 1 dado di brodo vegetale
  • 3 tazze di acqua

In un tegame, preparare il brodo vegetale, unendo 3 tazze di acqua e dado, farlo bollire, tenerlo al caldo con un coperchio.
Far bollire l’acqua in una padella profonda, aggiungere i broccolini e cuocere coperto.

Funghi trifolati

  • 2 tazze di funghi, porcini, champignon a vostra scelta, più o meno
  • 3 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • vino bianco secco
  • 1/2 tazza di brodo vegetale
  • manciata di prezzemolo
  • sale e pepe qb

Iniziamo a soffriggere l’aglio a fuoco lento, quindi aggiungere i funghi puliti e tritati grossolanamente, e soffriggere per altri 2 minuti a fuoco medio.
Aggiungete il vino bianco o il brodo vegetale, lasciate evaporare.
Aggiungere il prezzemolo e sale e pepe a piacere. Coprire e cuocere finchè i funghi saranno morbidi.

Polenta al tartufo:

Ho usato un un composto già pronto, ma si potrebbe usare anche una confezione di polenta al naturale a cui aggiungere sale al tartufo, e parmigiano.

Cucinare la polenta è un pò più complicato: basta seguire le istruzioni ma bisogna sempre mescolare per farla diventare abbastanza morbida e cremosa.
Un consiglio: un minuto prima che sia pronta aggiungere burro e parmigiano, e mantecare.

I filetti di pollo Panko:

  • 500g di striscette di pollo
  • 4 cucchiai di olio d’oliva
  • parmigiano
  • 100g di Panko (briciole di pane giapponese)
  • 1 cucchiaio di burro
  • sale, pepe macinato

In un piatto piano, unire Panko, parmigiano, sale. Impanare il pollo.
Friggere il pollo in padella, girandolo con cura fino a che l’impanatura non sarà dorata.

Unire tutto in un piatto, cospargere di parmigiano, sale e pepe a piacere, e mettere in forno basso per circa 8-10 min… Bon Appetit!

Delizioso Chicken Piccata

Appena fatto con pochi ingredienti in cucina… come potrebbe esserci un pollo più semplice e succulento?!?
La salsa piccante al limone, vino, burro e capperi è MERAVIGLIOSA! Perfetto con il pollo e con il vitello…
Tante sono le ricette da altri grandi cuochi là fuori, questa è la mia.


Ingredienti: 6 porzioni di rendimento

  • 6 petti di pollo
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di burro
  • un bicchiere piccolo di vino bianco di buona qualità
  • 2 limoni spremuti + 1 limone intero
  • brodo di pollo
  • 100g di farina
  • 3 cucchiai di capperi
  • prezzemolo tritato
  • sale qb
  • pepe macinato fresco

Come si preparano:

  • Battere i petti di pollo fino a farli diventare belli sottili, circa mezzo cm.
  • In un piatto fondo, mescolare farina, sale e pepe macinato, e infarinare il petto di pollo.
  • In un padella antiaderente, a fuoco medio, aggiungere l’olio d’oliva e 1 cucchiaio di burro e far rosolare il pollo per circa 3 minuti per lato.
  • A questo punto aggiungere il brodo di pollo, il succo di limone, (regolarsi in modo che la salsa non sia troppo aspra) e il vino bianco. Infine aggiungere ancora un po’ di burro, il pollo e i capperi, e emscolare. Lasciate sobbollire insieme 2 minuti, aggiungendo ancora brodo se necessario.

Mettere i petti di pollo sul piatto di portata, versate la salsa, cospargete con il prezzemolo…

Pasta alla Carbonara

Questa è la mia pasta alla carbonara fatta in modo molto veloce….ma è una tale bontà!
Quando ho fame, quando gli chef a tarda notte hanno fame, una pasta alla carbonara è così incredibile e soddisfacente…

Sì, lo so, ci sono una miriade di ricette là fuori. A Roma, come l’originale va, saranno solo gli spaghetti con il guanciale. A Milano si aggiungerà un po’ di panna (sono d’accordo) e così via. La mia ricetta personale è quello di sotto…


Ingredienti: 4 persone

  • 150 gr. di guanciale
  • 2 cucchiai d’olio
  • 100g Pecorino
  • pepe
  • 300g diSpaghetti
  • 4 Uova

Come si prepara:

  • Mettete sul fuoco una pentola contenente abbondante acqua che, a bollore, salerete moderatamente, in considerazione del fatto che la pasta ha già un condimento molto sapido a base di pancetta e pecorino. Introducete quindi gli spaghetti nell’acqua.
  • Nel frattempo tagliate il guanciale in dadini o listarelle, mettetelo in un tegame con l´aggiunta dell´olio e fatelo friggere fino a quando il grasso non sia diventato trasparente e leggermente croccante, quindi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire leggermente.
  • Sbattete intanto le uova in una ciotola quindi unite il pecorino, il pepe macinato (secondo i gusti) e, nel momento in cui scolerete la pasta, il guanciale; assaggiate il condimento ottenuto e, se necessario, aggiustate di sale.
    Scolate la pasta e, senza saltarla sul fuoco, versatela ed amalgamatela nella ciotola unitamente alla salsa precedentemente preparata.

Servite gli spaghetti alla carbonara immediatamente e all´occorrenza aggiungete altro pecorino e pepe nero macinato.

Lenticchie ovunque! Risotto ai funghi, con lenticchie di Norcia, coriandolo e scalogno

Si tratta di una semplice versione in stile rustico di un piatto italiano per eccellenza, impreziosito da una miscela di coriandolo e scalogno, e dal delizioso ma particolare sapore un po’ nocciolato delle lenticchie di Norcia.


Servire come primo piatto per cena con una fresca insalata o come contorno ideale per un petto di pollo alla griglia o per le costolette di agnello.
Ingredienti: Per 4 persone

Lenticchie:

  • 200g di lenticchie verdi francesi o lenticchie rosse di Norcia
  • 4 bicchieri di acqua fredda
  • 2 carote tritate
  • 1 sedano tritato
  • foglie di alloro

Il Risotto

  • 300g di riso Arborio
  • 3-4 scalogni medi tritati
  • funghi, champignon, o porcini a vostra scelta, tritati
  • 3/4 lt di brodo vegetale o di pollo (fatto anche con il dado)
  • 4 fiocchi di burro
  • 4 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di coriandolo
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1 cucchiaino di pepe macinato
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • prezzemolo per guarnire
  • sale marino a piacere


Come si prepara:

  • Utilizzando un tegame di medie dimensioni, aggiungere le lenticchie, l’acqua fredda, le carote, il sedano e le foglie di alloro.
  • Cuocere come indicato: le lenticchie non devono essere troppo cotte, assaggiare quando sembrano quasi pronte, scolarle e tenerle da parte.
  • Nel frattempo, in una casseruola media portare il brodo ad ebollizione.
  • In una pentola grande, sciogliere i fiocchi di burro con l’olio, a fuoco basso, aggiungere lo scalogno tritato e i funghi a pezzetti, fino a farli rosolare; aggiungere la noce moscata e il coriandolo e cuocere per altri 3-4 minuti.
  • Aggiungere il riso e continuare la cottura fino a quando i chicci non diventano trasparenti. Versare il brodo fino a quando copre tutto il riso, e il mix di funghi, salare e lasciar cuocere a fuoco basso, fino a che il brodo non si è completamente assorbito. Cucinare controllando frequentemente per 17-20 minuti, aggiungendo brodo perchè il riso non secchi mai.
  • Circa 2 minuti prima che il risotto sia pronto, aggiungere una parte delle lenticchie e mescolare.
  • Quando il risotto è pronto togliere dal fuoco, mescolare con 2-3 cucchiai di formaggio grattugiato (“mantecare il risotto”), quindi servire guarnendo con prezzemolo.

Ricorda: Il risotto non deve mai asciugarsi ed è pronto quando risulta quasi cremoso!!

Useremo più le lenticchie in una nuova ricetta in arrivo domani.
Buono e delizioso ….

Tortellini in brodo

Fuori fa freddo ed il momento di qualcosa di caldo che ci scaldi, anche il cuore e l’anima.

I tortellini in brodo sono un classico sulla tavola della mia famiglia durante l’inverno.
Se non fosse stato per mia madre forse non mi sarei mai affezionata a questo piatto, ma ora per me rappresenta il piatto d’eccellenza del Natale.
Passavamo tutto il giorno della vigilia di Natale a preparare dalla pasta fatta in casa, al brodo fatto in casa, al ripieno… tutti seduti attorno al tavolo, chiacchierando, ridendo e piegando i tortellini, chiamati anche “cappelletti” e poi… eccoli pronti per essere serviti a tavola il giorno di Natale… una vera festa!

A Bologna, in Emilia Romagna, i tortellini in brodo sono un piatto tipico, la classica minestra fatta in casa nel periodo invernale.
Anche se oggi, forse non si fa più tutto il lavoro artigianalmente in casa, io cerceo sempre di scegliere i migliori ingredienti per servire un piatto meraviglioso. Provalo amici miei, non rimarrete delusi!
Usare ingredienti di buona qualità è davvero importante, per un successo.

Ingredienti: 4-6 persone

  • brodo di pollo e brodo di carne o mix di entrambi
  • 1 confezione di tortellini di buona qualità, senza conservanti
  • 1/4 di sedano
  • 1 o 2 carote piccole, tritate
  • 1 o 2 foglie di alloro
  • noce moscata in polvere
  • Parmigiano Reggiano Fresco grattuggiato
  • sale e pepe macinato fresco

Come si preparano:

  • In una casseruola larga, preparare il brodo con un aggiunta di carote e sedano tritato e alloro e portate ad ebollizione a fuoco medio/basso.
  • Quando il brodo è in ebollizione, sobbollire, buttare tortellini, un po’ alla volta e lasciare cuocere dolcemente, seguendo le istruzioni del pacchetto.
  • (Non dovrebbe bollire a fuoco alto)
  • Quando sono pronti, prendere i tortellini con un colino, e scolarli rapidamente, impiattare e aggiungere il brodo a vostro piacere. Cospargere con un buon pizzico di ogni noce moscata, pepe, e parmigiano grattugiato.

Ottimi con un vino bianco frizzante. Buon Appetito!

Suggerimenti: questo metodo di cottura adatto ai tortellini è ottimo anche per altri tipi di pasta ripiena.
Infatti, invece di usare acqua bollente salata, bollire in un brodo gustoso e naturale aggiungerà un sacco di sapore al vostro piatto.
Si consiglia anche di mescolare velocemente con un cucchiaio e forchetta, aggiungendo un filo d’ olio…e l’aggiunta finale di pepe, noce moscata e parmigiano sono un tocco che non può mancare.

Pollo o Vitello al Marsala

Tutti conoscono questa ricetta facile con petti di pollo o scaloppine di vitello, brasato in una salsa vellutata burrosa al Marsala.
Questo vino liquoroso proviene dalla Sicilia, è servito anche in Italia come vino da dessert, o utilizzato come ingrediente per shortcakes e zabaione.


Ingredienti:

  • 4 petti di pollo disossati
  • 1 cucchiaio di origano
  • 1 cucchiaino di paprika
  • pizzico di sale e pepe
  • 100g farina
  • 4 cucchiai di burro
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • 150g funghi freschi tagliati
  • 50ml di sherry o di vino bianco secco
  • 1/2 bicchiere di vino Marsala
  • 1 scalogno grande o 2 medi affettato sottilmente
  • 1/5 lt di brodo di pollo o pollo e vitello
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Come si prepara:

  • Lavare il pollo, asciugare bene poi cospargere con sale e pepe. Tritare finemente lo scalogno.
  • Si combinano in un grande piatto poco profondo, farina, paprika, origano. Scaldare l’olio d’oliva e burro in padella larga antiaderente, a fuoco medio. Soffriggere lo scalogno.
  • Aggungere e far rosolare il pollo da entrambi i lati, delicatamente per 3-4 minuti per lato. Quando un lato del pollo è rosolato, aggiungere lo sherry o il vino, e girate i pezzi di pollo.
  • Aggiungere 1 cucchiaio di burro di più, sciogliere; aggiungere lo scalogno, i funghi, rosolate i funghi per ancora 2-3 minuti, mescolando delicatamente.
  • Aggiungere il vino Marsala. Abbassare il fuoco e lasciare sobbollire lentamente per 8-10 minuti. Se il sugo si è ridotto troppo, aggiungete un mestolo piccolo di brodo di pollo caldo, cospargere con il limone, aggiustare di sale e pepe (questo piatto richiede un buon pizzico di pepe).
  • E’ il momento di servire… Grande con contorno come purè di patate o riso integrale.

Se si usa la carne di vitello, la cottura richiede alcuni minuti in più e sarebbe meglio usare il brodo di carne invece che di pollo.
Per una versione cremosa, aggiungete 50ml di panna da montare poco prima di servire.

Frittelle di Mele di Carnevale

Ecco una delle classiche prelibatezze di Carnevale…
Semplicemente Deliziose!

Ingredienti: circa 30 frittelle

  • 4 mele tipo Golden o simile
  • 150 gr. farina 00
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiai di burro fuso
  • latte q.b.
  • zucchero vanigliato q.b.
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • 100ml rum
  • olio di arachidi per friggere

Come si preparano:

  • Sbucciare le mele e farle a fette o a pezzettini. Spruzzarle con il succo il rum. (potrebbe andare bene anche il limone)
  • Preparare una pastella con il tuorlo d’uovo, la farina setacciata con il lievito, il burro fuso e latte quanto basta per ottenere un composto denso (diciamo…. quanto una torta margherita prima di essere cotta) fare riposare 10/15 minuti.
  • Bagnare uniformemente le fette di mela (o aggiungere le mele a pezzi).
  • Scaldare bene l’olio. Caldo ma non fumante.
  • Friggere i friceu da entrambi i lati per qualche minuto, finchè diventino dorati.
  • Sgocciolarli su carta assorbente, cospargerli con zucchero vanigliato e servire preferibilmente caldi con un caffè, cappuccino o una coppa di champagne…auguri!

One comment on “Classico Italiano

  1. An outstanding share! I have just forwarded this onto a friend who had been doing a little homework on this.
    And he actually bought me lunch because I stumbled upon it for him…
    lol. So let me reword this…. Thank YOU for the meal!!

    But yeah, thanx for spending the time to discuss this issue here on your web page.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

58,746 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>